banner
Home page

La cicogna è il simbolo della Bielorussia.
Percorrendo le strade di questo silenzioso Paese, tra i boschi si rimane affascinati da questi bellissimi uccelli, che nonostante la contaminazione radioattiva di Chernobyl, amano questi territori, i suoi boschi.
La cicogna, ci ha insegnato ad amare questo paese, le sue bellezze, i suoi sacrifici, la sua cultura.
I bambini sono il presente e il futuro di ogni Paese, ogni bambino, deve amare il proprio Paese, la propria storia, la propria cultura. In questo spirito, nasce l'idea del Progetto Arci 690 Progetto Chernobyl.
Il Progetto consiste nell'accoglienza in famiglie toscane di bambini provenienti da zone contaminate.
L'obiettivo di questo intervento è di dare l’opportunità di disintossicarsi in parte della radioattività accumulata durante l’anno. Infatti è provato che un mese di alimentazione pulita e di mare può permettere di eliminare fino al 50% di cesio 137.
Noi abbiamo scelto di operare nella direzione delle “vacanze terapeutiche” per bambini provenienti da un Villaggio chiamato SudKovo, della provincia di Khojniki, nella regione di Gomel. Il villaggio è molto vicino (ca 10 km.) alla zona così detta “proibita” e dista 40 Km da Chernobyl.


“Estate 2004”
Vacanze terapeutiche
Bambini di Sudkovo a Pisa
sul battello fluviale

Per ulteriori informazioni

Liliana e Marco - volontari - San Giorgio - tel.333/6603475
Emilia e Franco - volontari - S. Frediano a 7° - tel. 050/760081
Umberto e Grazia - volontari - Pisa - tel. 335/6399755

Associaione Arci 690 Progetto Chernobyl
cc/o PUBBLICA ASSISTENZA- CASCINA– V.le Comaschi, 36
Tel.: 050– 760081 - 742478
E-mail:info@arci690cernobyl.it
bertini51@interfree.it
mugnaini@m-consulting.pisa.it



| Home page | Chi Siamo | Informazioni | | Contattaci | | Elenco Servizi | | Elenco Progetti | | Articoli | | Foto | | Link |
FREE Hosted and powered by: